La musica di Skyline nel TUO LOCALE

Più di 20 musicisti con alle spalle esperienze di grande rilievo dislocati su 6 band più un disc jockey.
Il repertorio è dei più vasti e compositi, annoverando i pezzi che hanno fatto la storia del jazz & soul di tutti i tempi.

Sono disponibili pacchetti:

BAND + DJ + PROMOZIONE RADIO + DIRETTA RADIO
BAND + DJ + PROMOZIONE RADIO
BAND + PROMOZIONE RADIO + DIRETTA RADIO
BAND + PROMOZIONE RADIO
DJ + VOCE + PROMOZIONE RADIO + DIRETTA RADIO
DJ + VOCE + PROMOZIONE RADIO
DJ + PROMOZIONE RADIO

I PROGETTI MUSICALI


B Flat Jazz Quartet è una formazione nata dall’amore verso il repertorio e il fraseggio più classico del jazz, la quale non rinuncia tuttavia a proporre brani originali e sonorità moderne che non disdegnano i tempi tagliati e l’uso di effetti. La classica sezione ritmica composta da piano, basso e batteria affianca uno strumento dalla presenza non comune come il trombone, appunto in B Flat!


Una formazione davvero unica ed originale che propone un ricco repertorio della tradizione afro-americana tra jazz standards, swing e blues. Uno sguardo attento anche alla musica attuale fonde le esperienze dei quatto eclettici musicisti proponendo brani originali di loro composizione. Un viaggio che ci riporta indietro nel tempo ed avanti nel futuro.


Lo Swing Manouche nasce dall’incontro del Jazz americano degli Anni ’30, dal Valzer Musette francese e dalla tradizione tzigana. Questa magica fusione è avvenuta come evoluzione personale e percorso naturale di alcuni musicisti Gitani e Manouches il cui caposcuola, da tutti riconosciuto, fu il leggendario Django Reinhardt. I BlackCat Manouche rendono omaggio a Django Reinhardt, un’artista e un genio capace di segnare un’era considerato da tutti inventore di una genere che tutt’ora pulsa e vive piu’ che mai. I BlackCat possono esibirsi sia in quartetto che in trio , propongono con le sonorita’ tipiche che caratterizzano questo stile e una attenta ricerca tecnica un repertorio che spazia dalla tradizione manouche fino ai classici di Django Reinhardt e dello swing americano.


L’obiettivo del progetto, nato nel 2014, è proporre un repertorio di brani attentamente selezionati e completamente fusi nell’ambiente della bossa nova e del latin jazz, ripercorrendo le strade battute dai padri e co-inventori che sono comunemente considerati il compositore e musicista Antonio Carlos Jobim, il poeta Vinicius de Moraes e il cantante e chitarrista João Gilberto. Oltre ai classici della tradizione bossa nova il programma prevede anche l’esecuzione di brani evergreen ri-arrangiati in perfetto stile carioca. Dall’affiancamento insolito dei due strumenti solisti, sax baritono e flauto traverso, scaturisce un sound ed un clima veramente singolare ed elegante oltre a costituire un ambiente molto confidenziale e diretto con il pubblico, dove ci si può allietare della musica e del sound senza però esserne sopraffatti.


Uno spettacolo all’insegna della musica soul e funky. Un viaggio attraverso gli induscussi protagonisti della black music: Aretha Franklin, Joss stone, Amy Winehouse, Stevie Wonder, Prince, Maroon Five, Anastacia, Etta James… Lo spettacolo prevede una scaletta di circa due ore con rivisatazioni ed arrangimenti dei brani e la possibilità di coinvolgere il pubblico attivamente durante l’esibizione.


Gruppo formato da alcuni tra i più attivi musicisti marchigiani nel genere Jazz – Soul – Funky e Latin. Nato circa 10 anni fa, vanta partecipazioni ad importanti rassegne musicali come “Pistoia Blues 96”, “Jazz IT 94”, e si è esibito in importanti Jazz Club italiani. Il progetto del gruppo propone un repertorio basato su brani classici del Funky – Soul – Latin Jazz.

MUSICISTI

FABRIZIO CARACENI - SAX

Inizia a suonare il sax a 13 anni e dopo alcuni anni di lezioni private intraprende gli studi classici in conservatorio con il M° Gianluca Pugnaloni. L’attrazione per il Jazz però si fa sempre più forte, un mondo che diversamente da quello della classica è più vicino alle sue inclinazioni caratteriali, dove la libertà di espressione è un elemento imprescindibile. A partire dagli anni 2000 frequenta corsi di perfezionamento jazz e parallelamente allo studio si esibisce in concerti con diverse formazioni e repertori musicali, quali bossa nova, swing, funky, soul e pop music. Negli ultimi anni ha partecipato e collaborato a vari progetti, in particolare nel 2007 alla realizzazione del musical “The Blues Brothers”, successivamente collabora alla registrazione del disco “Hard Bop Today”, nel 2010 è un componente del sestetto “Nel cielo dei bars “ tributo a Fred Buscaglione. Nel 2014 è membro della Big Band città di Tolentino con il “Tributo a Burt Bacharach. Nel 2015 insieme al flautista, Carlo Stella Fagiani, fonda il quartetto “The Old Swing- Bossa Experience “, formazione oramai molto consolidata ed attiva nel panorama regionale che si propone di far ri-scoprire brani classici della cultura brasiliana e contemporaneamente attinge dal repertorio pop-rock internazionale per arrangiare grandi successi in chiave bossanova.

TONINO MONACHESI - GUITAR

Inizia giovanissimo a suonare la chitarra per poi intraprendere, sotto la guida del M° Mario Puerini, lo studio del flauto traverso diplomandosi brillantemente nel 1999 presso il Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia. Nel 2007 consegue, con il massimo dei voti, il diploma in Didattica della musica presso il Conservatorio di Musica “G.B. Pergolesi” di Fermo. Nel 2013 consegue con il massimo dei voti e la lode il Diploma accademico di secondo livello in Popular music – composizione e arrangiamento – presso il Conservatorio Statale di musica “L. D’Annunzio” di Pescara. Frequenta numerosi corsi di perfezionamento ed interpretazione musicale, in varie località italiane, seminari inerenti la pedagogia e didattica musicale (A. Rebaudengo, A.Maria Freschi, A. M. Davie…), l’armonia e l’improvvisazione jazz (R. Ciammarughi) nonché master classes inerenti l’arrangiamento e l’orchestrazione per Big Band con docenti del Berklee College of music di Boston e del Columbia College di Chicago (Mattew Nicolls, Richard Dunscomb…).
Vanta numerose esibizioni sia come solista che in formazioni cameristiche e collaborazioni con la Jazz Marche Orchestra diretta dal M° Bruno Tommaso. Come chitarrista si esibisce con numerose formazioni; negli ultimi quindici anni ha avuto il privilegio di suonare con tanti artisti cimentandosi con diversi generi musicali: jazz, funky, Soul, Rhythm and blues, Blues, Pop.
Nel 2009, suonando strumenti a corda della tradizione medioevale e rinascimentale (citola, cittern), inizia la sua collaborazione con l’ensemble Errabundi Musici con il quale ha partecipato ad importanti rassegne e festivals incidendo anche il Cd “De mundi iniquitate”.
Nel 2012 realizza il con l’ensemble Barrique il CD edito dall’etichetta Rara Records “Canzoni d’autore prese in prestito”. Partecipa inoltre alla registrazione della colonna sonora del film “Sangue Sparso” della regista Giulia Cappelletti su musiche composte dal M° Paolo Carlomè.
La sua attività si completa con l’insegnamento come Docente di musica di scuola secondaria di primo grado e di chitarra moderna, ad indirizzo jazz e popular, presso l’istituto musicale “N. Vaccaj” di Tolentino (Mc)

CARLO STELLA - FLAUTO

Classe 1966, all’età di 11 anni si inscrive al conservatorio statale di musica G.Rossini di Pesaro e successivamente prosegue gli studi privatamente, le sue influenze vanno dalla musica pop alla classica. Ancora adolescente viene notato per le sue particolari doti da un celebre pianista Jazz marchigiano che lo inizia a questo nuovo stile musicale. Dal quel momento nonostante la giovane età intraprende collaborarazioni con varie formazioni jazz locali. Dal 2004 intensifica gli studi jazzistici e nel 2013 con la band Tune Up incide un disco.

DAVID PADELLA - BASSO/CONTRABBASSO

David Padella – contrabbasso si avvicina alla musica all’età di otto anni come piccolo cantante, contemporaneamente studia pianoforte e poi intraprende lo studio del contrabbasso. Si diploma nel 2009 con il M° A. Trebbi al conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. Nel 2005 lavora per alcune puntate di RADIORAIUNO. Nel 2010 supera le audizioni per i corsi di alto perfezionamento presso l’Accademia “WALTER STAUFFER” di Cremona con il M° F. Petracchi. Nel 2011, presso il conservatorio “G. B. Pergolesi” di Fermo (FM), consegue la laurea specialistica di 2° livello in Musica da camera con il M° A. Gentile, cui seguirà, nel 2014, quella in Contrabbasso con il M° S. Bruni. Sta conseguendo il biennio di specializzazione in Musica jazz presso il conservatorio “Morlacchi” di Perugia. Ha frequentato inoltre numerosi seminari in ambito classico con i grandi contrabbassisti italiani. Dal 2011 lavora con l’ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA per le stagioni operistiche dell’Arena Sferisterio di Macerata. Nel 2013 con l’ORCHESTRA LUIGI CHERUBINI di Piacenza, diretta dal M° RICCARDO MUTI, si esibisce in prestigiosi teatri internazionali; partecipa al RAVENNA FESTIVAL 2013. Con L’ORCHESTRA SINFONICA ROSSINI ha eseguito un concerto con il pianista STEFANO BOLLANI. Nel 2014, a Locarno ha accompagnato il concerto del tenore ANDREA BOCELLI. Nel 2014 è il primo contrabbasso in una tournée italiana dell’orchestra Sinfonica di Toyota (Giappone), diretta dal M° TOSHAKI HAYASHI . È inoltre contrabbassista per concerti in Vaticano e si esibisce con due prestigiosi rappresentati del Tango a livello mondiale: il M° H. U. PASSARELLA e il M° M. PIETRODARCHI. Parallelamente agli studi classici si applica da sempre anche in contesti di musica moderna, abbracciando i più disparati generi in molte situazioni studio e live. Dopo anni di intensa attività didattica presso le scuole di musica private è nell’anno scolastico 2013/2014 docente di contrabbasso presso il Liceo Classico ad indirizzo musicale “C. Rinaldini” di Ancona

STEFANO CONFORTI - SAX

Si diploma in oboe presso il Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro nel 1985 e nello stesso anno frequenta un corso
di studi di perfezionamento a Nizza con il M° P.Pierlot. Essendo anche saxofonista collabora con varie formazioni italiane di blues e jazz in qualità di sideman effettuando varie registrazioni discografiche. Nel 1987 insieme al noto gruppo marchigiano “The Gang” partecipa alla trasmissione televisiva “DOC” di Renzo Arbore. Nel Luglio del 1988 frequenta corsi di perfezionamento presso la “Berklee Summer School” a Perugia , organizzata da “Umbria Jazz”. Intraprende lo studio del saxofono jazz seguendo il M° Gianni Oddi presso la “St. Louis Music School” di Roma, continuando l’anno successivo con il M° Giorgio Baiocco a Reggio Emilia. Per tutto il 1990 è membro dell’ensemble di saxofoni “Sax Chorus” diretta dal M° Alberto Domizi. Dal 1988 fa parte effettivamente della ”Marche Jazz Orchestra” diretta dal M° Bruno Tommaso, prendendo parte alla registrazione dell’LP “Dies Irae” e partecipando a diverse rassegne tra cui “Ancona jazz 88”, “Jazz in IT 91”, Festival mondiale del saxofono ed. 92 tenutosi a Pesaro, “Evento Suono 93”, “Fano Jazz 96”, inoltre all’esecuzione ed alla registrazione dell’opera jazz “Ulisse e l’ombra” composta da Bruno Tommaso nel 1997. Nel 1990 fonda il “Milagro Quintet” con il quale nel 94 incide il cd “Old works in Blue” e con lo stesso suona nei principali jazz club del centro Italia, partecipando anche a quotate rassegne quali “Pedaso Jazz 94” e “Fano Jazz 96”. Da sottolineare le collaborazioni con K. Potter, R. Mussolini, M. Manzi, P. Fresu, E. Parker, G. Coscia, R. Casale, B. Erminero, M. Collazzoni, R. Piermartire, S. Grossman, A. Braido. Nel 1995 con il “Milagro Quintet” suona a Parigi per la “Giornata Europea della Musica”. Per tutto il 1995 fa perte del gruppo “Ogam” con il quale incide il CD “Li Ma To” dedicato alla figura di Padre Matteo Ricci e suona in importanti rassegne di musica etnica come “In Teatro 95” di Polverigi e “Folkest 95” di Udine. Nel 1996 con il gruppo blues “Edizione Straordinaria” suona a “Pistoia Blues” come gruppo d’apertura del concerto di Carlos Santana. Collabora con l’”Italian Big Band” in diverse trasmissioni di Radio Rai condotte da Lino Banfi. Nel 1997 con un suo quartetto partecipa alla realizzazione di un telefilm prodotto da Mediaset e Titanus intitolato “La 12° epistola”. Dal 1998 al 2001 è docente di saxofono jazz presso l’Istituto musicale “B. Gigli” di Recanati. Sempre nel 1998 con la Marche Jazz Orchestra partecipa alla realizzazione del tributo a Leo Ferrè e nel 1999, con la stessa orchestra a varie esecuzioni dei “Sacred Concerts” di Duke Ellington in diversi teatri della regione. Nel 2002 fonda il quartetto di saxofoni “Sax Area” con il quale svolge una costante attività concertistica In importanti rassegne musicali, partecipano anche a “Siena Jazz” nel 2005. Sempre in questo periodo inizia a collaborare con la “Terni Jazz Orchestra” con la quale effettua anche una registrazione discografica e partecipa alla rassegna “Terni’n Jazz 2005”. Dal 2004 insegna saxofono jazz presso l’Istituto Musicale “N.Vaccaj” di Tolentino. Attualmente frequenta il corso di Musica Jazz presso il Conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo Nel 2008 fonda e dirige la TOLENTINO JAZZ ORCHESTRA. Attualmente con il suo quartetto sta portando avanti un progetto basato su musiche di Ennio Morricone in chiave jazzistica con il quale sta raccogliendo notevoli consensi da parte del pubblico e del quale a breve pubblicherà un cd. Attuale è anche la collaborazione con l’ottimo gruppo swing “Mark Zitti e fratelli coltelli” , insieme al quale sta partecipando alla realizzazione di un musical dal nome “Kriminal Records” la cui prima nazionale è stata realizzata al teatro “Le Cave” di Sirolo nel mese di Agosto per la compagnia teatrale STEPS di Ancona. Collabora stabilmente con l’orchestra Jazz del Conservatorio di Pesaro dal 2013. Nell’Aprile 2009 viene pubblicato il suo cd “AROUND MORRICONE” realizzato con il suo quartetto. Nel 2012 realizza un cd dedicato a C. Mingus “Tonight at Noon” Nel 2016 partecipa alla rassegna “Umbria Jazz 2016” con l’orchestra del Conservatorio di Perugia diretta da Mario Raja e con altre formazioni combo jazz.

GIUSEPPE BARABUCCI - BASSO

Giuseppe Barabucci inizia giovanissimo lo studio del basso con il maestro Lanfranco Pascucci e, dopo numerose esperienze giovanili, nel 1993 partecipa attivamente alla creazione del gruppo Edizione Straordinaria. Questo gruppo storico marchigiano, formato da elementi provenienti da diversi stili musicali, propone nei live un repertorio rhythm and blues e funky ripercorrendo le tappe più significative della musica afro-americana attraverso gli interpreti più illustri: James Brown, Wilson Pickett, Sam & Dave, The Blues Brothers, Aretha Fraklin. Negli anni i vari concerti tenuti nelle regioni del centro-Italia hanno contribuito a valorizzare il gruppo, fino a portarlo al Festival Blues di Pistoia nel ’96, come gruppo-spalla al fianco di Carlos Santana.
Successivamente continua la sua ’intensa attività live collaborando con vari gruppi che gli permettono di affrontare i più disparati generi musicali, dal jazz al rock al pop fino a cimentarsi con il repertorio del Coro Polifonico Città di Tolentino.
 Le sue capacità e versatilità si uniscono ad una fervida musicalità, proponendo uno stile particolare e un’espressività rilevante. Da diversi anni è docente di basso elettrico presso l’Istituto Musicale “Nicola Vaccaj” di Tolentino.

MARCO BRANDI - BATTERIA

Marco Brandi nasce a Macerata nel 1978; si avvicina al mondo della musica fin da giovanissimo, studiando diversi strumenti musicali finché, spinto dal amore per la musica del padre Sandro, scopre quella che sarà la sua definitiva passione: la batteria. Dopo aver appreso i primi rudimenti dello strumento con delle lezioni private, agli inizi degli anni Novanta, ha l’occasione di incontrare quello che poi diventerà il suo maestro ispiratore: Giulio Capiozzo. Studia con lui per diversi anni abbracciando molteplici stili musicali: dal soul al funky, dal blues al jazz ed ha la possibilità di frequentare , anche tramite la partecipazione a seminari e master classes personaggi noti come ad esempio il percussionista Trilok Gurtu.Da quel momento inizia il suo percorso fatto di molteplici esibizioni live, con diverse band locali e non, passando attraverso molteplici repertori e collaborando anche con diversi musicisti jazz. Ha inoltre insegnato, per diversi anni, presso istituti musicali ed associazioni del territorio

GIAMMARCO POLINI - GUITAR

All’età di 17 anni inizia gli studi di musica con il maestro Massimo Colucci. Succesivamente si iscrive ai corsi della E.M.I. di Pescara di Giuseppe e Gianfranco Continenza, durante i quali studia musica moderna funky, rock, blues e jazz.
All’età di 24 anni si avvicina ulteriormente al jazz studiando con i maestri Fabio Zeppetella, Maurizio Lazzaro e Franco Ventura della scuola “PercentoMusica” di Roma. Dal 2002 al 2007 suona con la “Soul Green Orchestra” dove raggiunge buoni risultati esibendosi con musicisti di chiara fama come Marco Tamburini, Nico Gori e Stefano Cantini.
Nel 2004 frequenta il corso di improvvisazione del maestro Ramberto Ciammarughi, studia chitarra jazz con i maestri Luca Pecchia e Augusto Mancinelli; partecipa ad alcuni stage tenuti da Bireli Lagrene, Joe Diorio, Jamey Findlay, Jimmy Bruno, Kurt Rosenwinkell. Nel 2006 si iscrive al Triennio di Jazz al Conservatorio di Pesaro dove si diploma con il massimo dei voti. Al conservatorio di Pesaro studia arrangiamento e composizione con Bruno Tommaso e Gianmarco Gualandi.
Nel 2008 si appassiona al jazz manouche ed intraprende lo studio del gypsy jazz con Jacopo Martini e suona, in più occasioni, con Paolo Sorci nel gruppo “Welcome to the Django”.  Suona e partecipa a diverse rassegne jazz con il quartetto jazz manouche (Il festival TAM, Corinaldo jazz e Sant’Elpidio jazz) e suona con Nunzio Barbieri, chitarrista di Paolo Conte. Per diversi anni ha insegnato in alcune scuole di musica del Fermano chitarra jazz/rock/blues e chitarra per bambini. Attualmente e’ iscritto al biennio di Jazz al Conservatorio di Fermo e suona in diverse formazioni stabili come “Anima Swing Orchestra”, trio jazz “Giammarco  Polini trio” e il quartetto “BlackCat Manouche Quartet” Collabora e ha collaborato con numerosi musicisti quali Samuele Garofoli, Giordano Pietroni, Massimo Manzi, Stefano Mora, Roberto Gazzani, Giacomo Uncini, Marco Postacchini, Alessandro Paternesi, Antonangelo Giudice, Ludovico Carmenati, Giacinto Cistola, Valerio Scrignoli,  Marco Vienna…

MAURO CIMARRA - BATTERIA

Nasce a Fabriano nel 1982,si avvicina allo studio della batteria all’età di 15 anni,per un breve periodo da autodidatta poi seguendo le lezioni del M° Giorgio Bartoloni presso la scuola G.B. Pergolesi di Jesi.
All’età di 21 anni si iscrive al corso di Strumenti a Percussione tenuto dal M° Domenico Fontana presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia e nel 2011 consegue il Diploma dello stesso corso con votazione di 10/10. Parallelamente approfondisce e perfeziona il linguaggio della musica jazz studiando privatamente e frequentando seminari e workshop che lo portano ad incontrare e conoscere musicisti tra i quali: John B. Arnold, Ramberto Ciammarughi, Achille Succi, Scott Colley, John Taylor, Jimmy Cobb, Paolino dalla Porta, Eric Harland, Ferenc Nemeth, Fabrizio Sferra, Ares Tavolazzi, Ellade Bandini, Ettore Fioravanti, Massimo Manzi, Lele Veronesi e Manu Roche.Ha frequentato i seminari di: Arcevia Jazz,Fara Sabina,Siena Jazz,Tuscia Jazz.Durante i viaggi in U.S.A. ha potuto fraquentare le lezioni tenute da: Hal Crook (BOSTON), Greg Hutchinson e Adam Nassbaum (NEW YORK).Nel corso degli anni ha potuto collaborare e suonare con: Mauro Gubbiotti, Stefano Coppari, Gianludovico Carmenati, Enrico Landi, Massimo Morganti, Graziano Brufani, Franco Cerri, Alessandro Scala, Giovanni Baleani,Riccardo Biseo,Gianni Giudici, Francesco Fabbri, Gabriele Pesaresi, Emenuele Evangelista, Samuele Garofoli, Letizia Ciaccafava, Stefano Mora, Walter Pignotti, Igor Spallati, Jacopo Bazzarri, Selma Hernandez, Filippo Fanò, Stefano Battaglia, Nicola Sergio, Fabio Zeppetella, Antonangelo Giudice, Paolo del Papa, Manuel Magrini, Leonardo Radicchi, Thea Crudi, Didi Maglioni, Stefano Conforti, Sandro dall’Omo, Lorenzo Scipioni, Marco Postacchini, Filippo Gallo, Roberto Gazzani, Martina Jozwiak, Francesca Borsini, Lamberto di Piero, Marco Agostinelli, Nino de Rose, Giovanni Belli,Paolo Berluti, e Skyline 4tet/5tet.Ha inoltre suonato come batterista e percussionista per: Musical “Blues Mama Club” e “Tutti Sù Per Terra” per la compagnia “Orto Magico Musical” diretti da Giovanni Maria Lori, Orchestra d’ Armonia città di Terni,Corpi bandistici città di Fabriano,Norcia e Jesi,per lo spettacolo teatrale “Icaro” tenutosi presso il Teatro Gentile,Fabriano ed in varie rassegne e festival tra i quali:Metronome Jazz Festival (Umbertide), Viterbo Jazz Up, Montecarotto Jazz Fest, Jazz on Boat (Viterbo), Zap Juice, Young Jazz in  Town (Foligno), Vita Vita (Civitanova Marche), Note Sparse (Sassoferrato), Marche Jazz e Wine, Pagine e Note (Fabriano), Poiesis (Fabriano), Jesi Jazz (2014), Salso Meet The Beatles (2014), International jazz Day Roma (2014),ed in vari jazz club su territiorio nazionale.Nel 2013 registra “Mauro Gubbiotti trio” con composizioni originali dell’omonimo pianista, il 2° “A Shorter Moment” dello “Speak no evil trio”, omaggio a Wayne Shorter.  Nel 2015 registra con Stefano Coppari, Lorenzo Scipioni e allo storico chitarrista Franco Cerri “One Two Three….Quartet!!!” per RaRa Records. Nel 2016 con The Late Sense Quartet l’album “Meeting” in uscita nel 2017.

LUCA CATENA - VIOLINO

Diplomato al conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. Molte le collaborazioni con le diverse orchestre da camera marchigiane, dal 2006 fa parte dell’orchestra della Compagnia di operetta “La Belle Epoque” di Ravenna. Tante le partecipazioni tra cui: Arcevia Jazz Feast Corso d’improvisazione Jazz, Music Reality Show durante il Festival Internazionale della Fisarmonica, Festival internazionale di Castelfidardo , vari concerti con Ennio Morricone , Amedeo Minghi. Corso Jazz e improvissazione all’ Arte Musica di Falconara Marittima (AN) con il Maestro Emilio Marinelli.Attualmente frequenta il corso jazz all’ Ars Musica di Chiaravalle (AN) sotto la guida del Maestro Lamberto di Piero.

ROBERTO BISELLO - BATTERIA

Roberto Bisello ha iniziato lo studio della musica all’età di 10 anni, frequentando lezioni di chitarra; a 14 anni ha intrapreso lo studio della batteria e degli strumenti a percussione con i Maestri Adriano Achei e Leonardo Ramadori.
Nel 2008 si è diplomato con il massimo dei voti in strumenti a percussione, presso il Conservatorio di Perugia “Francesco Morlacchi”, sotto la guida del Maestro Domenico Fontana. Il 28 marzo 2011 ha concluso il Diploma Accademico di secondo livello in strumenti a percussione al conservatorio sopra menzionato, con la votazione di 110/110. Il 2 Aprile 2015 ha concluso il Diploma Accademico di I livello in Batteria e Percussioni Jazz al Conservatorio di Perugia sotto la guida dei Maestri Stefano Paolini e Alessandro Paternesi. Attualmente sta terminando il secondo anno del Diploma Accademico di secondo livello del corso jazz. Durante lo studio accademico ha frequentato il corso estivo della Berkley a Perugia con i Maestri Ron Savage, Cristiano Micalizzi e Marco Volpe. Ha partecipato a diverse Master Class con Ellade Bandini, Cristiano Micalizzi, Christian Meyer e Roberto Gatto, Massimo Manzi, Peter Erskine e molti altri. Nel 2008 ha frequentato il seminario di percussioni con il maestro Ney Rosauro, presso l’istituto superiore di studi musicali “Rinaldo Franci” di Siena.  Ha suonato e suona con diverse orchestre classiche: Orchestra Camerata del Titano, Fondazione Pergolesi Spontini, Teatro Regio di Parma, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, Orchestra Filarmonica Marchigiana. Ha suonato in un gruppo di percussioni sotto la guida del Maestro Gianni Maestrucci, con il quale, nel 2008, ha collaborato all’evento internazionale “Right Profit Guitar Festival” a Città della Pieve. Ha suonato con la “Tolentino Jazz Orchestra”, diretta dal Maestro Stefano Conforti con il quale attualmente, collabora in diverse situazioni jazz, tra cui l’omaggio ad Ennio Morricone, da cui è derivata la registrazione di un disco. Nel 2010, sempre in collaborazione con il maestro Conforti, ha suonato, nel locale “Free Revolution” a Città di Castello, ad un concerto jazz con Andrea Braido. Ha partecipato a dei concerti jazz, in sestetto con il chitarrista Luca Pecchia a Loro Piceno (Mc) e, con la big band del Conservatorio di Perugia ad Anguillara Romana diretta dal maestro Massimo Bartoletti. Attualmente suona con diversi Gruppi Jazz, Funky e Rock, collaborando con numerosi musicisti del panorama jazzistico marchigiano, umbro e laziale: Stefano Conforti, David Padella, Tonino Monachesi, Carlo Stella, Fabrizio Caraceni, Marco Collazzoni, Lorenzo Scipioni, Luca Pecchia, Leonardo Francesconi, Maurizio Moscatelli, Matteo Paggi, Fabrizio Paggi, Ludovico Carmenati, Pablo Prioretti, Andrea Sabbiniani, Paolo della Mora, Marco Agostinelli, Giuliano Cardella, Alberto Napolioni, Pierpaolo Chiaraluce, Emanuele Quadrini, Maurizio Urbani, Sally Moriconi, Mauro Gubbiotti, Edoardo Petracci, Simone Pontani, Giovanni Tornambene, Duccio Spacca, Sandro dall’Omo, Giordano Pietroni, Francesco Cicconi, Riccardo Messi, James Thompson, Massimo Saccutelli, Isabella Celentano, Jack Lucchetti e molti altri. Al momento insegna batteria e percussioni nella Scuola Comunale “Bartolomeo Barbarino” di Fabriano (An), nell’istituto Scuola Toscanini di Matelica, Scuola di musica Incanto di Muccia (Mc) e all’Istituto Comprensivo Don Bosco di Tolentino. Inoltre, si è classificato primo nella graduatoria d’istituto del Liceo Classico “Francesco Stelluti” di Fabriano, in cui ha insegnato per l’anno accademico 2011/12, batteria e strumenti a percussione nel corso musicale di fascia pre-accademica, in collaborazione con l’Istituto Musicale di Studi superiori “G.B. Pergolesi” di Ancona. Insegna ai corsi pre-accademici di batteria e percussioni jazz al conservatorio di Perugia. Ha insegnato batteria ai corsi estivi di jazz “Fabrijazz 2016.

MATTEO PAGGI - TROMBONE

Matteo Paggi, classe 1997, inizia lo studio del trombone all’età di 12 anni. Nel 2011 arriva 1° classificato nella Borsa di studio Inner Wheel International sotto la guida del M° Massimo Gianangeli con cui tutt’ora studia. Successivamente si iscrive al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro nella classe del M° Maurizio Bocchini. Parallelamente agli studi classici si dedica agli studi jazzistici, inizialmente da autodidatta per un buon periodo e successivamente perfezionandosi con il M° Massimo Morganti. Nel frattempo collabora con numerosi artisti locali e non in progetti di stampo classico, jazzistico e pop. Nel 2016 vince la Borsa di studio concessa dal Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro ai 10 studenti più meritevoli della struttura, assegnata tramite audizione. Nel 2017 si è perfezionato per un periodo di un mese, tramite un borsa di studio, nelle università americane Marquette University (Wisconsin) e Stanford University (California). Ha all’attivo numerose formazioni cameristiche di stampo classico (tra cui i Bell Brass Quartet, Atmos Ensamble e non solo), formazioni jazzistiche (tra cui B Flat Jazz Quartet, Startrail Jazz Quartet, Raymond Quintet e altri) e collabora con diverse formazioni ampliate Pop( come i Los Maniachi, Sun Beat Air Orchestra ecc.), Orchestre e Big Band (tra cui Bad Gang Big Band, Colours Jazz Orchestra e molte altre).

LEONARDO FRANCESCONI - PIANO

Leonardo Francesconi, classe 1985, è attualmente in possesso di una Laurea Magistrale in Informatica e di un Diploma di Pianoforte classico al Conservatorio. Oltre alla formazione classica porta avanti approfondimenti sul Jazz con Giovanni Ceccarelli, Stefano Travaglini, Mike Melillo, e Massimo Morganti; membro di numerose formazioni quali B Flat Jazz Quartet (classici del Jazz e brani originali), Nova Trio (Bossa & Jazz), Polyedron (progressive strumentale originale), Two-In Gum (classic rock), Trio O.N.D.E. (synth impro), Raymond Quintet (Jazz), Synusonde (pianoforte ed elettronica, progetto originale con e di Paolo Bragaglia), Sodacustica (pop italiano liberamente riveduto).

EDOARDO PETRACCI - BASSO/CONTRABBASSO

Edoardo Petracci, classe 1992, è un contrabbassista e bassista elettrico. Si diploma con il massimo dei voti al Conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo in contrabbasso classico sotto la guida del Maestro Silvio Bruni. È attualmente iscritto al Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia, indirizzo jazz, dove studia con il Maestro Ferruccio Spinetti. Oltre al percorso accademico ha approfondito lo studio dello strumento con Dario Deidda, e di teoria ed arrangiamento dapprima con Filiberto Palermini ed attualmente con Massimo Morganti. Collabora con molti musicisti marchigiani in varie formazione con le quali ha partecipato a tournée nazionali ed internazionali. Fra le sue collaborazioni più importanti spiccano quelle con Fabrizio Bosso, Fulvio Sigurtà, Massimo Manzi, Massimo Morganti, Simone La Maida, Filiberto Palermini.

GIORGIO ORGANTINI - SAX

Inizia lo studio del sassofono all’età di dieci anni presso la banda musicale cittadina, per poi proseguire gli studi presso il conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo dove si diploma in discipline musicali di secondo livello in sassofono classico nel 2008. Al termine degli studi in conservatorio si avvicina alla musica jazz tramite i seminari estivi di ‘Arcevia jazz 2009’ con docenti Simone La Maida e George Garzone e ‘Siena jazz 2010’ con i docenti Achille Succi, Jim Snidero, Mauro Negri, Bobby Watson, Joel Frahm, Pietro Condorelli e Scott Colley. Nel 2011 frequenta come uditore i corsi di sassofono jazz presso il conservatorio G.Verdi di Torino con l’insegnate Emanuele Cisi. Parallelamente allo studio si esibisce in concerti con varie formazioni duo, trio, quartetto ed ensemble allargati.

WALTER PIGNOTTI - GUITAR

Walter Pignotti: Chitarrista e compositore, studia con i chitarristi Italo De Angelis e Fabio Zeppetella. Si laurea con il massimo dei voti presso il conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo in arrangiamento e composizione per organici jazz dove studia tra gli altri con Filiberto Palermini, Tonino Tesei, Greg Burk, Davide Santorsola e Fabrizio De Rossi Re.
Svolge attività musicale con diverse formazioni tra cui il Wasabi quartet, con il quale pubblica nel 2017 il disco ZeroZen (edizioni Notami) in cui propone le proprie composizioni originali. Da più di 18 anni lavora intensamente nella didattica della chitarra, insegnando in scuole ed istituti della provincia di Ascoli Piceno e Fermo.

RODOLFO TULLJ - BATTERIA

Rodolfo Tullj, batterista. Inizia da piccolissimo a suonare la batteria insieme al suo amico d’infanzia, Ivan Graziani, che cantava e suonava la chitarra. Ha suonato in tutto il mondo con i maggiori artisti italiani ed internazionali, nei concerti dal vivo e nei programmi televisivi, collezionando sempre notevoli affermazioni di pubblico e di critica.

ALESSANDRA DORIA - VOCE

Nasco il 29 gennaio 1990 in provincia di Fermo, Marche.
Inizio da giovanissima a frequentare lezioni di canto moderno privatamente, e da subito partecipo a concorsi canori della zona, riscontrando innumerevoli meriti! Nell’età adolescenziale mi avvicino a quello che sarebbe stato il mio genere , frequentando diversi corsi di jazz, gospel, e improvvisazione. Da piu di dieci anni calco palchi grandi e piccoli, con diversi gruppi e band, sia come solista che come corista, influenzata dalla black music. Diverse collaborazioni dal rap all’elettronica, con artisti più o meno conosciuti, come ad esempio Annalisa Minetti. e sono voce principale di un gruppo, i Burning Fierce, genere pop/ambient in cui facciamo pezzi inediti e a metà maggio uscirà il nostro primo album.
All’età di diciotto anni partecipo alla carmesse sanremese nella categoria Giovanissimi, riscontrando un buon successo, e ospitata nella città dei fiori per tutti i 5 giorni della diretta! Il mio bagaglio, fin qui, è davvero sostanzioso, e sono ancora all’inizio.

DORIANO MARINUCCI - TROMBONE/CHITARRA/PERCUSSIONI

DJ STEEVO - DISC JOCKEY

Stefano Ruffini aka Steevo è un dj, produttore e remixer in continua evoluzione proveniente da Macerata (Marche). Eclettico e creativo ama lavorare in studio, la sua seconda casa, come dj ha uno stile unico che trasmette passione e adrenalina ai dancefloor suonando Disco, Nu Disco, Funk, House e Deep House. Verso la fine degli anni ’90 ha cominciato come turntablist e a suonare Funk, Hip Hop e Drum’n’Bass. Nel 2002 vince il trofeo nazionale Dj Trip. Ha suonato in molti club italiani tra cui Aqua Disco Village, Mamamia, Baia Imperiale, Juno999, Magga, Gratis Club, Gate Clubbing etc. Contemporaneamente si dedica all’attività di produttore con la band Diabolico Coupé, che raccoglie consensi di critica e pubblico con l’omonimo album del 2006. Nel 2007 realizza il rmx del loro singolo ‘Lavorare’ che vede la partecipazione anche di Man in Skratch, Crookers, Ominostanco e Fitness Pump. Durante questi anni il lavoro di produzione si alterna all’attività live e alla partecipazione a progetti tra loro sempre più differenti. Nel 2008 comincia una collaborazione con il duo DoctorMusic Project e nel 2012 esce l’album Party Has Just Begun, edito dalla Timewarp Music (Atene), tra gli ospiti ci sono anche Danny Losito (voce dei Double Dee) e Agostino M. Ticino. Nel 2011 realizza ‘Beautiful’ (Steevo Extra Dub Remix) dei ‘The Electric’, gruppo prodotto dal celebre beat maker dj Vadim. Steevo & Soundshaker e’ un progetto realizzato insieme al chitarrista-produttore Andrea Lodico: una miscela seducente e raffinata di pop-funk ed altri ingredienti di sapore spiccatamente black. Miss Gray è il primo singolo pubblicato nel 2011 per la NuJazz (Ita) ed il brano d’apertura del loro album Sketches of Mood (2012). Ha pubblicato musica per diverse etichette di cui Sprechen, Paper Recording, Kraak, Timewarp Music, OGS, PumpTheCut, NuJazz, Tafuzzi Record.

SKYLINE JAZZ LAB NEL TUO LOCALE?

Ogni evento sarà promosso in radio, sulla pagina facebook e sul sito. Pacchetti con diretta radio LIVE.

CONTATTACI PER CONOSCERE PREZZI E DETTAGLI

0733.770303
jazzlab@skyline.it

Skyline Radio & Soul "Gruppo Radio Linea" P.IVA 00466830445 | Tel. 0733.770303 | Email info@skyline.it | Site By SITO DESIGN