di Beatrice Silenzi

Butch Cassidy e Sundance Kid, interpretati rispettivamente da Paul Newman e Robert Redford, sono i protagonisti del film che prende il nome proprio dal personaggio principale.
I due grandi attori americani sono una coppia di rapinatori di banche e vagoni postali carismatici e avventurosi, fuorilegge e senza spargimento di sangue.

La trama del film si concentra sulle avventure dei due che cercano di sfuggire alla legge e vivere una vita da sogno in Sudamerica.
Butch Cassidy è noto per le sue idee innovative e il suo spirito ribelle, Sundance Kid è un pistolero abilissimo, con un’aura di mistero che lo circonda. 

“Butch Cassidy” è considerato uno degli ultimi grandi western del periodo classico del genere: rappresenta un’opera crepuscolare che riflette sulla fine di un’epoca e sulla nostalgia per un mondo che sta scomparendo.
Un film che mescola abilmente elementi di azione, commedia e dramma, creando una narrazione avvincente per la regia di George Roy Hill, particolare nel suo stile visivo e per la capacità di catturare l’essenza dei personaggi e dei paesaggi del West.

Le performance di Paul Newman e Robert Redford sono memorabili: i due conferiscono ai loro personaggi grande profondità emotiva e buona presenza magnetica sullo schermo, ma ciò che rende il film speciale è la sua capacità di trasmettere emozioni complesse attraverso la storia dei suoi protagonisti.

Nonostante siano criminali, i due suscitano simpatia ed affetto nel pubblico grazie alla loro umanità, al loro umorismo e alla loro sete di libertà in quanto il film esplora temi universali come l’amicizia, l’amore e la ricerca di un luogo in cui appartenere.